Incontri territoriali LE NUOVE SFIDE: CAMBIAMENTI CLIMATICI E SICUREZZA TERRITORIALE – 16 Maggio 2018

Il Programma Operativo FESR Sicilia 2014/2020 è fondato sulla costruzione collettiva di una visione futura del territorio regionale quale patto fra amministratori, cittadini e partner diversi. La strategia del PO nasce con l’intento di: coniugare innovazione e cittadinanza; collegare le molteplici spinte innovative e rafforzare la competitività dei sistemi produttivi e della ricerca così
come lo sviluppo sociale e la qualità della vita.

Le priorità di investimento e gli Obiettivi Tematici sono stati identificati sulla base dei Regolamenti n. 1301/2013 e n. 1303/2013 dell’Unione Europea e dell’Accordo di Partenariato per l’Italia 2014/2020.

Il Programma Operativo è stato approvato dalla Commissione Europea con Decisione C(2015)5904 del 17 agosto 2015 e adottato dalla Giunta regionale con Deliberazione n. 267 del 10 novembre 2015.

Il PO si articola in 10 Assi prioritari e prevede un finanziamento totale di 4.557.908.024 euro, di cui 3.418.431.018 di sostegno dell’Unione e 1.139.477.006 di cofinanziamento pubblico nazionale.

Le Principali priorità:
Prevenzione e riduzione della vulnerabilità con particolare riguardo al patrimonio edilizio pubblico e/o ad uso pubblico, degli edifici “strategici” (scuole, ospedali, strutture adibite alla gestione dell’emergenza) e dei presidi di protezione civile, nonché sulla vulnerabilità territoriale attraverso l’analisi della condizione limite per l’emergenza dei contesti territoriali.

Miglioramento della conoscenza del fenomeno, anche attraverso il monitoraggio del territorio e la valutazione del pericolo a cui è esposto il patrimonio abitativo, la popolazione e i sistemi infrastrutturali;

Miglioramento dell’operatività e dello standard di gestione dell’emergenza a seguito di un terremoto;
Coinvolgimento della popolazione, in quanto componente attiva del sistema, con una costante e incisiva azione di informazione e sensibilizzazione affinché il rischio da subito passivamente possa  trasformarsi in rischio accettato;

Implementazione della rete sismologica regionale

Scarica programma catania 16 maggio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *